IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
FIDAF

A “lezione” con un Ref per conoscere i perché dell’arbitraggio

Recentemente il tema arbitri è stato più volte toccato nei nostri articoli. Questo è accaduto in particolare perché a partire dalle Combine di Roma marchiata #ASSOFOOTBALL, in poi, si è scoperto il valore aggiunto AIAFA, ai corsi per la formazioni di arbitri federali.

Sono stati molti i corsi arbitrali dopo quello capitolino: Milano, BariPescara e Bologna il prossimo week end; ma ciò che però conta di più è che, almeno da quanto abbiamo potuto vedere sui social network negli ultimi giorni, forse qualcosa si sta muovendo anche in direzioni diverse da quelle che già conosciamo.

Ci spieghiamo meglio. È da sempre tradizione che gli arbitri del football americano vivano, in modo più o meno diretto, l’ambiente delle squadre di football delle loro zone. Spesso e volentieri, infatti, i Ref si recano presso le sedi di alcuni team per aggiornare atleti e dirigenti riguardo agli ultimi cambiamenti o le variazioni di regolamento per le stagioni entranti. Quelle occasioni, che sono di per sé già molto importanti, sembrano però potersi trasformare in qualcosa di più.

Girando per i social network, nello specifico facebook, ci siamo imbattuti in una foto molto interessante che ritraeva un noto arbitro italiano, Roberto “Poncho” Palladino, parlare con i giocatori delle giovanili dei Marines Lazio durante… una vera e propria lezione di arbitraggio!

Per la prima volta da sempre, in collaborazione con la squadra laziale, Roberto Palladino ha concordato preventivamente e quindi organizzato, un incontro condensato della durata di 90 minuti, durante il quale è stato possibile introdurre i giocatori, ma anche i Coach, ad alcuni importanti argomenti che vanno al di là dei “semplici” aggiornamenti al regolamento.

Durante l’incontro si è potuto porre l’enfasi sul ruolo dell’arbitro in campo, sulle meccaniche, sulle regole, sul coraggio che ci vuole per prendere una decisione rispetto ad un’altra, sul tipo di relazioni che possono esistere in campo tra giocatori e arbitri e su come onestà e sicurezza degli atleti siano una priorità assoluta per chi si trova nella crew.

Quello del Ref è con certezza assoluta un lavoro di grande responsabilità. Come in tutti gli sport, così come nel football (non solo italiano), sappiamo bene quanto una decisione arbitrale possa contare durante un incontro… con tutto ciò che ne consegue. Fino ad oggi non si era mai pensato a degli incontri mirati tra arbitri e giocatori/dirigenti, volti a rendere questi consapevoli dei perché dietro le decisioni che gli arbitri sono chiamati a prendere in campo.

L’idea di cui vi abbiamo parlato, venuta in mente a Fabrizio Cupellini, DS della squadra romana, dovrebbe davvero essere tenuta in seria considerazione, perché forse, oggi che la comunicazione nel football inizia a diventare importante, è nel saper spiegare ai giocatori le ragioni dietro l’arbitraggio che si nasconde un possibile ed ulteriore sviluppo del gioco, fino ad oggi mai considerato.

Considerato tutto ciò che abbiamo scritto, abbiamo pensato che fosse importante andare a disturbare Roberto Palladino stesso per chiedergli una dichiarazione in merito:

La speranza è che venga intuita l’ utilità di tutto questo, sia tecnica, nell’ambito della crescita personale dei giocatori e dei coaches, che dal punto di vista dell’ arbitraggio. Sarebbe utile anche dal punto di vista del reclutamento e del miglioramento dei rapporti tra arbitri e squadre. Credo sia innegabile che, avendo un rapporto con le squadre anche al di fuori delle occasioni ufficiali, diventi più facile fare del reclutamento nell’entourage delle squadre stesse (ex giocatori genitori semplici appassionati su tutti) e che, conseguentemente, il rapporto di conoscenza che si approfondisce in queste occasioni migliori quelli che sono i rapporti in campo. L’ augurio è che questo genere di test ed i suoi eventuali risultati positivi, possano essere di fatto approvati dagli organi competenti e magari istituzionalizzati tramite un format condiviso da offrire alle squadre nell’ottica della crescita dell’intero movimento.

Ciò che ci fa piacere è che da quanto sappiamo già Gladiatori Roma e Legio XIII Roma sembrano aver richiesto a Palladino un incontro dello stesso tipo. Siamo convinti che quello di cui vi abbiamo parlato sia un segnale importante, di quelli che ci auguriamo non passino inascoltati.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top