IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Banana Republik

Banana Republik e le regole del Palmeto di fianco

Gironi Banana Republik Novità i numeri opinioni Bananatale Freddo temperature scimmiette miti repubblicani banana ranking Awardszs ragazzi pubblicità comparativa

Tra il lancio di #2PICCHEDELFOOTBALL e l’inizio dei campionati delle scimmiette poco ammaestrate mi sono ricordato di aver letto poco in merito alla 12a squadra che dovrebbe partecipare alla BFL 2016. Perché lo sanno pure quelli del palmeto accanto che non saranno i vincitori del campionato di seconda divisione a salire e neppure i finalisti.

Quindi 11? Quel fantastico numero indivisibile che renderebbe qualcuno felice e qualcun altro senza banane? Restando “dis-pari”, in tutti i sensi, si potrebbe tornare al girone unico… ma non accadrà molto più per le banane non preventivate che alcuni saggi si troverebbero a dover sborsare che per la voglia di mantenere un format che ha funzionato sia a livello sportivo che economico (che quasi è la stessa cosa… quasi).

Un altro modo per dirlo potrebbe essere che i Ghibellini, così dicono le scimmiette urlatrici , saranno la 12 squadra… che nel mio modo di vedere le palme potrebbe essere anche la soluzione giusta soprattutto se  fossero confermate le voci per cui questi folli (con la massima stima) stanno facendo grossi investimenti (in strutture) per il futuro.

Un altro modo ancora per raccontare la stessa storia è che se al football della Repubblica interessa essere riconosciuto dal CONB, come interessa, ci dovremo abituare, (ma direi che è una costate, mi stupisco di stupirmi) a questo giochetto ancora per un po’ di anni. Quanti non é dato sapere, neppure sotto effetto dei fumi di banane essicate…

Cosa voglio dirvi amici? Che in una Repubblica perfetta, dove il nostro sport non avesse bisogno di essere riconosciuto da nessuno, ci sarebbe lo spazio per “replicare”, con i dovuti accorgimenti,  il format dei nativi anche a Banana Republik. Perché è esattamente quello che succederebbe nel momento in cui salissero i Ghibellini o chi per loro con l’unica differenza che smetteremmo di prenderci in giro in nome dell’ammissione al CONB e inizieremmo a dare alla parola “programma” un significato reale.

Se le scimmiette urlatrici mi riportano come motivazione per il rifiuto a salire di categoria dei vincitori, un programma “triennale” che prevede un passaggio in BFL nel 2017, mi vien da pensare che, con le regole e gli obbiettivi attuali, sia una frase che riesca a mancar di logica perfino nella Repubblica delle Banane.

Ma se la stessa cosa mi venisse raccontata nel momento in cui la BFL fosse la vostra IFL e la LEBAF il campionato ALL YELLOW, con la possibilità, per i team della LEBAF, di salire, nel momento più opportuno (tradotto: nel momento in cui ci sono le banane per farlo), tutto assumerebbe un altro contorno.

Nella sostanza, qualcuno sta già giocando con queste regole, ma così facendo sarà difficile raggiungere il riconoscimento da parte della CONB, perché se è vero che stai facendo i salti sulle liane per restare “nelle regole” così facendo non otterrai mai i requisiti richiesti.

…e così si torna al punto di partenza..

Finchè non sceglieremo le regole del palmeto con cui vogliamo giocare, ogni campionato sarà un’avventura ancor prima di iniziare, quando invece il sistema di promozioni\retrocessioni dovrebbe garantire l’esatto opposto. Questa instabilità non permette né di ottenere le banane dal CONB né tantomeno di sviluppare una lega di alto livello, facendo restare il football Repubblicano quello che è: un bel giochetto per pochi appassionati, al netto di quello che si cerchi di fare a livello di comunicazione e promozione.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top