IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Div II, chiusa la regular season

Div II 2018 Recap Week 13

L’ultima week di stagione regolamentare è stata giocata. Tantissime le squadre scese in campo per l’esatta metà delle partite che, con entusiasmo, avevamo presentato nella nostra preview di Div II.

Cavaliers vs Sentinels (47-34)

Arriva puntuale come da pronostico la vittoria dei Cavaliers che, contro i Sentinels, sono scesi in campo per un incontro che andava solo onorato. Nonostante l’ottima annata, complice la formula di campionato, la squadra di Castelfranco aveva già dovuto salutare i playoff e abbandonare i sogni di gloria. Sentinels sopra le aspettative, giocando fino in fondo una partita lodevole che li ha visti pagare l’aver carburato lentamente. Per la squadra di Isonzo nessuna vittoria nel 2018, ma tanta esperienza fatta da far fruttare nella prossima stagione.

Bengals vs Vipers (34-17)

Nella scorsa puntata di Over Time avevamo parlato della curva discendente dei Vipers e della possibilità che i Bengals, rimasti esclusi dai playoff per via del loro terzo posto, vivendo un momento di forma positiva e giocando sul terreno di casa avrebbero potuto vincere il match. Se da una parte è vero che i modenesi avevano già centrato la qualificazione e quindi possibilmente avessero già allentato la tensione, il punteggio racconta di una partita impegnativa. I Vipers hanno conquistato meritatamente i playoff, grazie ad una stagione inattesa. Ai playoff incontreranno gli Skorpions Varese per un match che a questo punto potrebbe non essere più così scontato. I Bengals, dal canto loro, non possono che rimpiangere un inizio di stagione poco performante che li ha portati a salutare i playoff nel momento di forma migliore.

Braves vs Warriors (0-31)

Ormai lo si può dire in via definitiva: i Braves 2018 sono stati una delusione. Questo, nonostante il più che dignitoso campionato che hanno disputato. Il problema, quand’è così, è relativo alle aspettative che attorno a branco si erano formate. E a ben pensarci, era stata l’organizzazione Braves – anche giustamente, per le premesse che esistevano – ad alzarle. Il team rossogrigio doveva essere la prima vera sfidante dei Warriors in questo campionato, ma i guerrieri, anche lo scorso week end, si sono confermati ancora fuori dalla loro portata. Warriors protagonisti di una stagione più che importante, che li ha visti incassare solo 25 punti in campionato decretandoli, dal 2012 ad oggi, la difesa ad aver subito meno punti in una regular season di seconda divisione. I Warriors, la vera squadra da battere in questo campionato, riposeranno alle Wild Card per poi trovare la vincente tra Vipers e Skorpions.

Knights vs Sharks (25-37)

La partita tra Knights e Sharks è la riconferma che i primi hanno pagato l’essere inseriti in un girone non facile, ma avrebbero potuto ben figurare da altre parti, e che i secondi sono protagonisti di una bellissima storia che, da neo-promossa, può portarli ad essere anche di più di una “semplice squadra ammessa ai playoff”. Gli Sharks troveranno sul loro cammino i Daemons, una squadra che vive un ottimo momento di forma, ma esce da seconda nel girone dal minor peso specifico del campionato. Per gli squali potrebbe arrivare una W ai playoff. Forse due. Al secondo turno, infatti, incontrerebbero i Blue Storms per una partita che abbiamo già visto quest’anno e che finì al cardiopalma con un Field goal bloccato che avrebbe dato ai siciliani la vittoria. Questo per dire che le squadre, almeno sulla carta, appaiono allo stesso livello. Non vediamo l’ora di vederli in campo!

Chiefs – West Coast (43-0)

Prestazione roboante dei Chiefs che travolgono i West Coast con il punteggio di 43 – 0. Una partita mai in discussione. Un ultimo grande atto, con gli occhi rivolti verso i playoff e quel primo e difficilissimo scontro con i Pretoriani Roma che già due volte, in questo 2018, dei pellerossa sono andati a caccia. Campionato interessante quello di Ravenna, terminato con un meritato 4-4. I Raiders, figli di un’unione interessante, hanno regalato una stagione leggermente sopra le aspettative; questo, nonostante il quarto posto rimediato in girone. Con la pazienza e il lavoro, il prossimo anno saremo testimoni di una crescita.

Blue Storms vs Skorpions (42-27)

Come da pronostico, arriva puntuale la vittoria dei Blue Storms. Sul proprio terreno di casa, i bustocchi non commettono passi falsi e si tengono stretta la posizione di TS3 del campionato, che significa riposo alle wild card e quarti di finale in casa. Sul loro cammino una tra Sharks e Daemons. Le tempeste blu chiudono il campionato lasciando negli occhi qualche perplessità offensiva, ma regalando molte certezze difensive. Solo 71 i punti subiti in campionato (come i Saints), che li mettono dietro ai soli Warriors TD concessi. Skorpions protagonisti di un campionato partito in modo altalenante, con un ottimo obbiettivo playoff raggiunto grazie ad un finale di stagione ascendente che ha regalato bei risultati e soddisfazioni. Per loro, ai playoff, i Vipers. Percorso in salita.

Hammers vs Frogs (53-6)

Avevamo detto segnare almeno una marcatura in campionato restava l’ultimo obiettivo possibile per la stagione dei Frogs e, per fortuna, almeno questo è stato centrato. Punti arrivati nel secondo quarto dell’incontro grazie a Ruffato, che ha portato il pallone in endzone correndo. Il resto è la storia di punti a cascata messi a segno dagli Hammers. Con questa vittoria i martelli verdi si sono aggiudicati i playoff e siedono attualmente all’ottavo posto della classifica delle teste di serie. Sul loro percorso i Mastini Verona, una squadra che li metterà alla prova. Per davvero.

Saints vs Mastini (16-9)

Che i Saints non si sarebbero fatti battere era atteso, ma che avrebbero faticato tanto, no. Se perdere la posizione di testa di serie n.1 dei playoff sarebbe stato pesante, una sconfitta ci sarebbe potuta stare contro questi Mastini che, dalla metà del campionato, sembrano essere tornati a poter dire la loro. Una partita bella e di grande intensità, chiusasi 9 a 9 alla fine dell’ultimo periodo di gioco e risoltasi in over time con il TD della vittoria padovana. Entrambe le squadre andranno ai playoff, ma mentre per i Saints ci sarà una bye week in occasione delle WC, per i Mastini ci sarà da giocare un match contro gli Hammers, avversari di cui dovrebbero avere facilmente la meglio. A parlare, però, sarà il campo.

Pretoriani vs Mad Bulls (45-0)

Una partita il cui risultato non è stato in dubbio mai. L’ennesima occasione in cui i Pretoriani hanno dominato il campo annichilendo un avversario, i Mad Bulls, che ancora ha da rinforzarsi prima di poter essere competitivo a certi livelli. Mad Bulls che rimpiangono gli errori di troppo che oggi li lasciano fuori dai playoff, mentre la corazzata romana prosegue nel suo percorso quasi perfetto, guardando ai playoff attraverso il filtro della sconfitta contro i Saints e tenendo nel mirino già sconfitti Chiefs (per due volte) che si frappongono tra loro e i quarti di finale che andrebbero a giocare a Reggio Emilia contro gli Hogs. Lì si che ci sarà da battersi con tutte le proprie forze. Uno step alla volta.

Gorillas vs Crusaders (22-6)

Nella preview e in radio avevamo detto che con quest’ultima giornata sarebbe potuta arrivare la prima W in campionato per i Gorillas. Così è stato. La previsione era figlia dei ragionamenti basati sulle prestazioni recenti del team di Varese e sul periodo negativo che, da un certo momento in poi nel 2018, ha invece attanagliato i Crusaders. I sardi hanno fatto ciò che potevano, ma la loro stagione si è chiusa con il solo risultato positivo centrato in week 1 proprio contro i Gorillas. Il punteggio di allora (16-0), negli scontri diretti mostra un pareggio per via dell’eguale numero di punti fatti e subiti. Sarà il sorteggio ciò che determinerà la classifica nel girone.

Daemons vs Mastiffs (14-10)

I Mastiffs rincorrevano un sogno che per realizzarsi avrebbe avuto bisogno di uno scarto sui Daemons di 34 punti. Era una missione difficile da completare e i ragazzi di Ivrea non ci sono riusciti, ma non si può negare la crescita di un team che, ad inizio anno, era anche solo difficile pensare che sarebbe arrivato a giocarsi, all’ultima giornata, l’accesso ai playoff. Buona la prestazione dei Daemons che con le unghie e con i denti sono riusciti ad accedere alla post-season. Per loro la sesta posizione tra le steste di serie. All’orizzonte ci sono gli Sharks, una squadra che fin qui ha dato la sensazione di essere di gran lunga più temibile di qualunque squadra del girone D (dove i Daemons hanno giocato). Per andare avanti nei playoff, servirà qualcosa in più.

Red Jackets vs Hogs (8-35)

Tutto secondo programma per gli Hogs che anche quest’anno, come in passato, riconfermano un’ottimo stato di forma sul finire della stagione regolamentare. Red Jackets in buona condizione sul finire del campionato, ma nulla hanno potuto con una squadra che, ancora una volta, corre per il titolo. Hogs testa di serie numero quattro, con pausa alle WC e prima di playoff in casa contro la vincente tra Roma e Ravenna in occasione dei quarti di finale. Qualora incontrasse la squadra capitolina, si darebbe vita ad un match ad altissima intensità di cui si dovrà parlare. Red Jackets ultimi nel girone, ma occhi aperti per un cambio di passo nel prossimo 2019.

 









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top