IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division I

DIV I, Seamen capo classifica e Rhinos col vento in poppa

Div I Recap Bye Week 3

Il terzo bye week della DIV I ha permesso di recuperare partite rimandate nelle settimane precedenti, vediamo cosa è successo sui campi.

Nel big match tra le imbattute del campionato i Seamen Milano sbancano Parma battendo i Panthers 35-13 e issandosi quindi al primo posto solitario nella classifica del Campionato di DIV I.

Nei Seamen assoluto protagonista della partita è stato Xavier Mitchell con tre ricezioni da touchdown che almeno due volte su tre sono state frutto della assoluta abilità del ricevitore a ricevere e difendere il pallone in mezzo a degli avversari. Nel primo tempo sono bastate proprio le ricezioni dell’import a tenere a galla i marinai che hanno patito molto la difesa dei Panthers con una linea di difesa che non ha mai concesso tempo a Zahradka per lanciare e spazio a Bonaparte per correre. Certo che in attacco i parmensi hanno combinati proprio poco, avvicinandosi alla end zone milanese, ma venendo sempre respinti a volte per errori madornali (tipo due snap sbagliati) a volte per la granitici della difesa milanese che non ha mai permesso a Monardi di avere il tempo necessario a trovare i propri ricevitori; solo sei punti per loro frutto del piede di Felli.

Nel secondo tempo solo una squadra in campo e sono i Seamen Milano che con Mitchell, Di Tunisi e una invenzione di Morant scavano il solco che solo la ricezione nel finale di Finadri rende meno profondo. I Panthers hanno grossi problemi con la linea d’attacco che fatica molto ad aprire varchi per Malpeli Avalli e a dare sicurezza a Monardi nei giochi su passaggio. Cercato poche volte Durham, crediamo per la buona marcatura dei defensive back milanesi.
I Seamen hanno una difesa che tra titolari e “riserve” mette veramente paura e che permette una alternanza di giocatori in campo così da schierare sempre uomini freschi e limitando così eventuali acciacchi da utilizzo prolungato.
Contando che i ragazzi di Coach Wood (intervistato durante l’intervallo di Lions vs Rhinos) disputeranno 10 partite consecutive l’alternanza ed il riposo sono fondamentali per poter avere tutti gli uomini a disposizione.

A Verdello i Rhinos Milano hanno sbancato il campo dei Lions Bergamo per 47-33.
I Lions arrivano a questa importante partita con una settimana di tempo per dimenticare la sconfitta contro UTA e con qualche infortunato di troppo (Garetto su tutti) mentre i Rhinos hanno il vento in poppa frutto di due vittorie consecutive, ma anche loro devono pagare la tassa infortuni con Querzola out per tutta la stagione.

Il primo tempo è stato abbastanza equilibrato con l’attacco Rhinos che è sembrata inarrestabile sull’asse Ellison – Bonanno e con le ottimo corse di Gerges e Gogat che sono state un grosso problema per tutto l’incontro. Ellison è riuscito a fare un po’ quello che ha voluto in questo primo tempo sia su passaggio che correndo personalmente il pallone.
I Lions sono riusciti a rimanere in partita grazie ai big play da cui sono scaturiti quasi tutte le segnature bergamasche, ma troppi tre e out per la squadra di casa che ha messo in mostra il Morris che ci aspettavamo avendo visto i suoi highlight nella GFL.
La vera differenza nei primi due quarti l’ha fatta De Vecchi che ha riportato in touchdown il kickoff return seguente alla segnatura di Morris che aveva portato in vantaggio i Lions quando mancava veramente poco al termine dell’incontro.

Il secondo tempo si apre con uno scambio di segnature, prima i bergamaschi con Fimiani che pesca Bonzanni per il touchdown del vantaggio a cui segue una corsa di Ellison a cui segue un altro TD pass di Fimiani (quarto per lui) a cui segue una corsa di Napolitano che porta avanti i Rhinos di sette punti.
I Lions non ne hanno più, le corse di Fimiani non sono un fattore grazie alla attenta marcatura di defensive line e linebacker milanesi ed è ancora Napolitano, dopo un miracoloso quarto down convertito, a chiudere l’incontro.

Per i Rhinos un record che diventa pari con 3 vittorie e 3 sconfitte con vittorie su squadre che sono contender per un posto ai playoff e con alle porte una trasferta fondamentale a Pesaro contro gli UTA se vogliono continuare a sognare la post season.
Ai Lions rimangono solo macerie, sia dal punto di vista della classifica (2-4) che dal punto vista fisico visti i tanti infortuni che stanno caratterizzando la stagione della squadra orobica. Obbligatorio portare a casa almeno due vittorie nelle partite rimanenti per rimanere attaccati quantomeno al sesto posto in classifica.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top