IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division I

DIV I, week 8 e la lotta playoff/salvezza

recap week 8 DIV I

Con le tre partite disputate in week 8 il campionato di DIV I ha finalmente una classifica uniforme che permette di fare qualche ragionamento a due giornate dalla fine della stagione regolare, ma prima vediamo cosa è successo sui campi.

Sabato pomeriggio partita molto combattuta tra Rhinos Milano e Giants Bolzano che gli ospiti riescono a far loro nel primo tempo supplementare per 24-21.
Primo quarto di studio, nel senso che il tabellone segna punti non si muove e che sarà da antipasto ad un secondo quarto scoppiettante.
Elmi riceve una palla da Ellison per il touchdown del vantaggio, ma ci pensa Petrone a rimettere in pareggio il punteggio. Ancora Rhinos e ancora su passaggio con questa volta Arioli a ricevere il passaggio dell’import milanese. Praticamente a chiusure del tempo Rodney Brown all’esordio in cabina di regia per i Giants pesca Simone e squadre al riposo sul 14 pari.

Terzo quarto come il primo e quarto quarto che rivede in vantaggio per la terza volta i milanesi questa volta con una corsa di Ellison, ma per la terza volta sono ripresi dalla squadra di Bolzano con la ricezione in tuffo di Bonacci su passaggio di Brown. 21-21 allo scadere dei 48 minuti di tempo semi-effettivo, quindi supplementare.

Overtime che dura poco perchè Ellison subisce un intercetto che viene “convertito” poco dopo in un field goal di Della Vecchia per l’unico vantaggio nella partita dei Giants, ma il più importante perchè vale la vittoria finale.

A Roma i Ducks Lazio poco possono contro i Seamen Milano che si impongono per 59 a 25. Primo quarto con subito in touchdown i Seamen con Di Tunisi su pass di Zarahdka, pareggio di Gentili e poi gragnuola di passaggi che valgono sei punti: Fiammenghi, Di Tunisi (2) e Toracca a cui arriva come unica risposta la segnatura di Biancalana. Sempre DiTu a segno con un field goal per chiudere il primo tempo sul 38-13.

Nel terzo quarto sono i Ducks a muovere per primi il punteggio, ma il bellissimo ritorno in touchdown del kickoff return di Danilo Bonaparte sigilla definitivamente l’incontro. Non sono comunque finite le segnature perchè anche Mitchell e Morant vogliono andare a referto insieme a Marenda dei Ducks che chiude l’incontro.

Stessa sorte tocca ai Lions Bergamo contro i Panthers Parma che espugnano Verdello per 42-7. Subito avanti i ragazzi di Coach Papoccia con due corse in endzone di Malpeli Avalli a cui risponde un touchdown di 70 yard di Bonzanni che riceve un pallone lungo di Morris. Durham, ancora Malpeli Avalli, Belli che ritorna un fumble dei Lions e Zatti chiudono il primo tempo sul 42-7 che fa scattare la mercy rule.

La mercy rule ottiene il suo scopo perchè il secondo tempo non dura più di 40 minuti nei quali non si vedono segnature da parte delle due squadre confermando il risultato dell’intervallo.

Come abbiamo scritto a inizio articolo con queste tre partite la DIV I ha tutte le squadre con 8 partite disputate e questo ci permette qualche ragionamento su lotta playoff e lotta salvezza.

I Seamen Milano possono permettersi di perdere una delle due partite rimaste in calendario e sarebbero comunque la regina della regular season 2018.

Per il secondo posto è una lotta a due Panthers – Giants e lo scontro diretto di domenica a Bolzano potrebbe essere decisivo per saltare il primo turno di playoff.

Lotta accesa per le tre posizioni che porteranno alla post season. I Rhinos hanno due partite eufemisticamente difficili contro Seamen e Panthers e rischiano di chiudere con 4-6, mentre ai Guelfi basta una vittoria nelle ultime due partite per assicurarsi i playoff.
I Dolphins, attuali sesti in classifica, devono portare a casa almeno una vittoria per mantenere vive le speranze di giocare i playoff mentre i Ducks, settimi, devono battere assolutamente Guelfi e Lions perchè un 4-6 potrebbe non essere sufficiente per qualificarsi visto lo scontro diretto a sfavore contro i Rhinos.

Lotta salvezza a tre squadre. Quelli messi meglio al momento sono gli UTA che hanno a favore i due scontri diretti contro Lions e Giaguari. La partita di Verdello di domenica tra Lions e Giaguari molto probabilmente decreterà chi retrocederà. A favore dei bergamaschi c’è il +4 dell’andata e quindi torinesi obbligati non solo a vincere, ma a farlo con 5 o più punti di scarto.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top