IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division I

DIV I, week 9 con la retrocessione dei Giaguari

div i recap week 9

Nono e penultimo turno del campionato di DIV I che porta il primo verdetto della stagione con la retrocessione dei Giaguari Torino e lascia una situazione ingarbugliata per la griglia playoff.

Cominciamo proprio con lo spareggio salvezza di Verdello dove i Lions Bergamo hanno battuto i Giaguari Torino 27-16. Gli ospiti iniziano la partita con Morelli in cabina di regia e Fabiano Hale al suo fianco e Rubenzer schierato come free safety e questa scelta paga subito perchè nel primo drive i Giaguari segnano subito con una corsa di Hale. Lions, con Morris in cabina di regia, che decidono di giocare da subito il tutto per tutto con una finta di punt su un quarto down e vengono ripagati con uno sfondamento centrale di Orfeo Ferretti per il pareggio. Nel secondo quarto non cambia il tema della partita con il gioco di corsa protagonista, ma l’attacco torinese si inceppa nella red zone avversaria affidandosi ai piedi di Morelli per i tre punti del vantaggio. I bergamaschi utilizzano di più Furghieri rispetto alla partita contro i Panthers e vengono ripagati da una splendida corsa che li porta a ridosso della endzone avversaria che sarà varcata da Morris per il 14-10. Allo scadere del primo tempo Morelli prova un field goal da lunga distanza che finisce sulla destra sancendo il +4 Bergamo. Da notare che nel primo tempo si sono giocati solo cinque drive!

Nella ripresa cambio torinese, Rubenzer quarterback e Hale defensive end. Il terzo quarto non vede segnature in campo che invece vedremo negli ultimi due incredibili minuti della partita. Morris con una corsa personale porta i Lions sul +11 e quando l’incontro sembra chiuso arriva il lungo kickoff return in endzone di Seck che riapre completamente l’incontro. L’onside kick dei Giaguari viene però ricevuto da Moronesi che consegna la palla ai suoi compagni e permette a Matteo Furghieri di togliersi la soddisfazione di segnare il touchdown che consegna ai Lions Bergamo vittoria e permanenza in DIV I nel 2019.

Il derby milanese di ritorno tra Seamen e Rhinos viene vinto dai marinari per 49-12. La partita inizia con l’espulsione di Paul Morant reo per la crew arbitrale di un colpo malizioso nei confronti di Elmi subito seguita dal vantaggio Rhinos con Napolitano ben imbeccato da Ellison. La reazione dei Seamen è veemente: quattro touchdown in quattro drive consecutivi con Mitchell (2), Di Tunisi e Fiammenghi che portano il punteggio sul 28-6 nel secondo quarto. Chi se non Giacomo Bonanno riaccende la fiammella ricevendo il secondo TD pass di Ellison per il 28-12 dell’intervallo.

La sosta lunga non porta cambiamenti in campo e nel primo drive i Seamen chiudono l’incontro con il terzo e il quarto touchdown di giornata di Xavier Mitchell (che ne ha uno a referto anche come qb su Di Tunisi), 42-12 a fine terzo quarto e partita virtualmente finita contando anche nei Rhinos deve uscire Ellison per un infortunio. Nel quarto quarto c’è tempo per permettere allo Zar l’ennesimo passaggio da sei punti della giornata grazie alla ricezione di Lamamra che chiude la partita sul 49-12 per i Seamen.

Seamen primi in classifica e che aspettano UTA per l’ultima di regular season e Rhinos che hanno bisogno di un miracolo contro i Panthers per sperare nella post season.

A Bolzano i Giants battono i Panthers Parma per 20-10 e li raggiungono come record in classifica, ma il differenziale del punteggio con l’andata vede la squadra di Coach Papoccia difendere il bye week nei playoff. I Panthers si presentano a questa importante partita con molte assenze importanti tra cui Durham e Canali ma riescono a passare in vantaggio grazie ad un field goal. Nel secondo quarto Rodney Brown, con una settimana in più di allenamenti con i compagni sulle spalle, pesca Simone sul profondo per il touchdown del 6-3. Monardi subisce due intercetti e Brown dimostra anche di saper correre e nel secondo quarto arriva il secondo touchdown alto atesino di giornata che vale il 12-3 all’intervallo.

Il secondo tempo inizia molto male per i Panthers che perdono il pallone sul primo kickoff return e pochi giochi dopo l’asse Simone – Brown punisce duramente l’errore con il secondo touchdown di giornata e con una trasformazione da due funambolica sempre da parte di Simone per il 20-3. I Panthers perdono anche Malpeli Avalli e nell’ultimo quarto riescono a farsi sotto con una ricezione in endzone di Zatti, ma ci penserà Forlai poco dopo a chiudere l’incontro col terzo intercetto a Monardi.

I Giants Bolzano vincono la quinta partita consecutiva e lo fanno contro quello che sarà il probabile avversario di una teorica semifinale, mentre i Panthers Parma riescono a limitare i danni grazie alla bella vittoria dell’andata.

Gli UTA Pesaro non riescono a far loro il derby di ritorno contro i Dolphins Ancona che portano a casa la vittoria per 28-14. Ci pensa Fellonte Misher a rompere subito l’equilibrio con un intercetto riportato in end zone che viene seguito da un bel calcio di 42 yard da parte di Suppa per il 9-0 a fine primo quarto. Nel secondo quarto la difesa UTA intercetta due volte Dean e permette al proprio attacco (privo di Spada e Gualandi) di segnare con una corsa di Angeloni per il -2 all’intervallo.

Nel terzo quarto i Dolphins vogliono chiudere subito l’incontro e accelerano prima con un touchdown pass di Dean per Nocera e poi con una corsa di Suppa per il 21-7 che chiude l’incontro. Nel quarto quarto l’ultimo tassello alla vittoria arriva da Tommaso Mosca che riceve un passaggio da Dean per il 28-7 che non sarà però il punteggio finale grazie alla corsa di Aldo Fiordono che chiude, adesso si, definitivamente l’incontro.

UTA può comunque festeggiare una salvezza che dopo cinque partite sembrava utopia ed invece grazie alle vittorie contro Lions e Giaguari si è trasformata in realtà. I Dolphins invece dovranno battere i Giants domenica prossima o sperare nella sconfitta dei Rhinos contro i Panthers.

I Ducks Lazio ospitano i Guelfi Firenze e li battono per 27-6 ribaltando anche il risultato della gara di andata e quindi sorpassando i fiorentini in classifica pur con lo stesso record. Partenza a razzo dei Guelfi che orchestrano un bel primo drive che porta sei punti grazie alla corsa del qb Dawson. Nel secondo quarto arriva la rimonta dei Ducks con il touchdown del vantaggio di Migliozzi a cui segue una goal line stand della difesa che impedisce ai Guelfi di segnare a cui segue il touchdown di Mike Gentili che porta le squadre negli spogliatoi sul punteggio di 13-6 Ducks.

Nel secondo tempo solo papere in campo con i Guelfi che sbagliano troppo e i laziali che ne approfittano senza fare complimenti grazie a Mike Gentili che segna un touchdown per quarto (tre in totale per lui) e consegna una importantissima vittoria alla sua squadra.

I Ducks dovranno andare a Bergamo domenica per portare a casa una vittoria che vorrebbe dire post season automatica, mentre in caso di sconfitta servirebbe un aiuto dagli altri campi, mentre i Guelfi hanno il vantaggio degli scontri diretti con Dolphins e Rhinos, ma se vogliono essere sicuri di disputare almeno un’altra partita in stagione dovranno andare a vincere a Torino.

Nel riassunto delle partite abbiamo inserito qualche nota su quelle che potrebbero essere le tre squadre che faranno compagnia a Seamen, Panthers e Giants ai playoff, ma la situazione è molto complicata, come ci ricorda questo post di Antonio Maggiora Vergano che ringraziamo!









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top