IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Div II, l’ultimo week end di regular season

Div II 2018 Week 13 Preview

La week 13 di Div II, l’ultima di regular season del campionato, prevede da giocare ben 12 partite. Il tempo per le imprese è buono e le sfide sono tante, alcune delle quali molto rilevanti in chiave playoff. Giunti a questo punto, le proiezioni delle fasi eliminatorie sono il vero hot topic e tutto, ma proprio tutto, va considerato e osservato da questa prospettiva.

Inizieranno Knights Sharks alle ore 18:00 di sabato 26. La formazione palermitana arriva a questo match dall’incontro-recupero di metà settimana disputato in casa contri i Mastini Verona. Gli isolani sono usciti sconfitti 7-21 dall’incontro, un risultato che, qualora invertito avrebbe potuto dare loro l’accesso automatico ai playoff. E invece gli squali devono superare anche quest’ultimo gradino, con poco tempo per recuperare fisicamente in previsione di una partita determinante. Si tratta di una trasferta che, almeno sulla carta, non dovrebbe risultare complessa. I Knights, che in ogni caso chiuderanno ultimi nel girone, potrebbero però fare le scarpe agli avversari, che andranno a Persiceto a giocarsi il tutto per tutto. Occhio al risultato quindi, perché il divario nella partita di andata non è stato così perentorio. Il match finì 20-10 per Palermo e anche se da allora di tempo ne è passato, da che mondo é mondo, una squadra che non ha nulla da perdere è sempre pericolosa.

Match che sembra essere già scritto quello tra Cavaliers Sentinels. La squadra gialloverde, capitata nel girone più complesso della Div II, sembra destinata a rimanere a zero vittorie in campionato. I Cavaliers, che di quello stesso girone fanno parte, con la vittoria dei Mastini sugli Sharks di mercoledì hanno visto sfumare il sogno playoff. Certamente il team di Castelfranco, oggi in pieno rammarico, non vorrà mancare questa vittoria per mettere in chiaro che le cose sono andate come sono andate, ma se fossero acceduti alle fasi successive avrebbero potuto avere la meglio di molte delle contendenti che comunque accederanno dagli altri gironi. Un peccato vedere il loro percorso fermarsi qui. Sono la squadra che paga più di tutte la formula di questo campionato.

Partita solo da giocare quella tra Chiefs West Coast Raiders. I pellerossa in casa sono forti e vogliono confermare con decisione quel secondo posto da playoff che, con tutta probabilità, li riporterà contro i Pretoriani Roma in occasione delle wild card. L’incontro tra le due formazioni all’andata finì con la vittoria dei Chiefs per soli due punti. Si prospetta una partita tirata. I Raiders, chiaramente fuori dalla corsa playoff, venderanno comunque cara la pelle; ma fuori casa sarà meno facile tenere il passo di questi avversari. Qualora questo scenario testa-a-testa si verificasse, sarebbe un’ulteriore conferma di quanto le formazioni che occupano dalla seconda alla quarta posizione nel girone A, siano qualitativamente vicine. Per i posti sotto al primo è stato un bel campionato.

Non dovrebbero esserci dubbi sulla vittoria dei Blue Storms contro gli Skorpions. Se i varesini sono stati protagonisti di un finale di campionato convincente e di una curva assolutamente positiva in termini di prestazioni e risultati, difficilmente le tempeste blue commetteranno un passo falso che rimetterebbe in totale discussione le prime posizioni delle teste di serie in ottica playoff. Blue Storms chiamati ad avere ragione dell’avversaria, magari da spettatori di miglioramenti in termini offensivi, forse l’unico vero cruccio di una squadra che, come negli ultimi anni di Div II, continua a presentarsi alla post-season come una contendente alla semifinale. Occhi ben aperti!

Bengals Brescia contro Vipers Modena, per la partita che avrà principalmente da dire al football della Div II a che cosa, realmente parlando, possono aspirare questi Vipers. A questo punto della stagione si può dire senza timori che la squadra di Modena sia una delle vere sorprese dell’anno. Tuttavia non appare più avere lo stesso sprint di inizio campionato, quando non sapendo ancora bene quale creatura fosse, tutti ne continuavano a rimanere affascinati. Gli Hogs, vincendo la scorsa settimana, hanno ridimensionato la loro cavalcata, ma non hanno frenato del tutto lo slancio che li vede proiettati con determinazione verso il secondo turno delle fasi eliminatorie. Vipers chiamati a battere i Bengals, anch’essi in un apparente stato di grazia, per quanto già eliminati dalla seconda parte della stagione.

Braves contro Warriors è un’altra di quelle partite fondamentali per l’intero campionato. Per quanto i Warriors appaiano decisamente superiori – almeno sulla carta – agli avversari, la qualità del roster dei Braves resta indiscusso. Oltre questo, c’è da considerare il fatto che un derby è sempre un derby e dare un risultato per scontato potrebbe essere un errore da novellini. Con gli occhi puntati ad un risultato d’andata strettissimo (12-0 giocato in discutibili situazioni atmosferiche), sogniamo una partita avvincente, che possa tenere in discussione l’accesso ai playoff fino all’ultimo secondo. Certo, sarebbe sorprendente vedere i Warriors perdere questa partita, perché significherebbe rimettere in discussione la propria posizione di vantaggio ai playoff, un vantaggio che certamente non vorranno perdere. Derby Time.

Finalmente la stagione dei Frogs è arrivata alla fine. È stato struggente vedere questa squadra scendere in campo ognuna delle domeniche previste dal suo calendario. L’ultimo match sarà in casa degli Hammers e l’obiettivo, chiaramente, sarà quello di portare la palla in end zone almeno una volta in questo campionato. La squadra di Monza Brianza ha perso la scorsa settimana la testa del proprio girone, ora in mano ai Daemons. Ma non finisce qui: con un risultato favorevole quanto improbabile dei Mastiffs sugli stessi Daemons (dovrebbero vincere di 34 punti), gli Hammers si troverebbero fuori dai playoff. Avrebbe del clamoroso. Sembra una di quelle situazioni da clamoroso colpo di scena. Agli Hammers converrà rimanere concentrati e sperare che le cose vadano come “devono” andare.

Saints e Mastini sono entrambe già qualificate ai playoff. Tuttavia, per i Saints è indispensabile portare a casa la vittoria e mantenere la posizione di Testa di Serie n.1 del campionato, la più ambita in vista della post-season. Anche per i Mastini vincere o perdere significherebbe – forse – aggiudicarsi un’avversario dal seed inferiore o superiore e quindi trarre vantaggio o svantaggio dalla successiva fase di campionato. Nessuna delle due formazioni si risparmierà, anche perché mentre una deve confermare di essere la squadra da battere, l’altra vorrà certamente mandare un messaggio forte e chiaro a chi dovesse pararsi sul suo cammino alle eliminatorie. Davvero, ma davvero interessante: dateci uno streaming!!!

Sul Jungle Field, lo stadio di casa, potrebbe arrivare la prima vittoria in campionato dei Gorillas. La squadra di Varese, ancora con nessuna W nel 2018, incontrerà i Crusaders. I cagliaritani avevano regalato tanto nella fase di avvio del campionato, per poi calare sempre di più fino a quest’ultima giornata dove potrebbero, se sconfitti, per più di 16 punti, passare ultimi. Gorillas motivati dopo l’uscita sul campo dell’Ossola la scorsa settimana, Crusaders con sicuramente tanta voglia di chiudere con una nuova vittoria un campionato che, per loro, rimane l’ennesimo campionato d’attesa verso un futuro migliore.

Pretoriani contro Mad Bulls, in quel di Roma, si giocherà al C.S. Gentili. Ormai da tempo la fusione di Gladiatori e Barbari non è più di casa allo splendido Fulvio Bernardini, dove ha giocato l’ultima partita lo scorso 8 aprile. Non c’è dubbio sulle sorti di un incontro che, al di là della chiara superiorità dei romani, è per questi ultimi necessaria per mantenere la propria posizione di TS5 andando verso i playoff. I Mad Bulls andranno a Roma per onorare un campionato che per loro è finito già da un paio di settimane con la più che giusta voglia di mettersi alla prova contro un’avversaria di spessore che merita il massimo impegno. Chiuso questo capitolo, passerà una settimana prima che i Mad Bulls ritornino in capitale per disputare una partita amichevole contro un College di Division III. Ve ne parleremo più avanti.

Partita già citata in questa presentazione quella tra Daemon e Mastiffs. Come detto, la situazione è che i Mastiffs hanno in mano il proprio destino. La squadra del Canavese, qualora vincente di 34 punti, spodesterà gli Hammers dalla seconda posizione per lanciarsi nei playoff stupendo l’intero movimento. Sarebbe una storia grandissima, ma difficile, soprattutto perché i Daemons sono una squadra che, come diciamo anche in radio da settimane, è in un momento davvero positivo e ha tracciato un grafico di crescita costante. Certo, dei Mastiffs si potrebbe dire in qualche modo lo stesso, ma pure immaginandoli vincenti, pensare che si possa concretizzare il già citato scarto è davvero dura. Le storie “impossibili” da raccontare sono sempre troppe poche. Staremo a guardare.

Tra Red Jackets ed Hogs non dovrebbe concretizzarsi nulla di diverso da una vittoria dei secondi. Nonostante la buona forma dei primi, non dovrebbe esserci dubbio sull’attuale superiorità dei secondi, per altro galvanizzati dalla vittoria diretta contro i Vipers e certamente non intenzionati a perdere la posizione di TS4 che li vede, in questo momento, a riposo per le wild card con i quarti di finale in casa. Roba non da poco, specie se in occasione di quei quarti dovrai giocare contro i Pretoriani Roma.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top