IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Division II

Div II, è dei Warriors la migliore D per punti subiti dal 2012 ad oggi

Warriors Bologna Defense 2018

La regular season è volta al termine. Ogni squadra ha fatto il suo percorso, ma come spesso accade, alcune più di altre hanno lasciato il segno.

In questa stagione, dove è stato possibile rilevare una crescita uniforme di molte realtà italiane di seconda divisione, in particolare i Warriors hanno fatto parlare di sé per una cosa: la loro defense. Il reparto, agli ordini di Coach Longhi ha infatti concesso in regular season solo 25 punti. Il minor numero di punti concessi da una difesa dal 2012 ad oggi (secondi in classifica gli UTA che nel 2016 ne concessero 26).

È vero: nel 2012 c’era ancora la LENAF, ma tra quella e la Divisione II la sostanza non è mai cambiata. Piuttosto, potrà essere variata la formula del campionato che però, cosa più importante, ha fatto giocare praticamente sempre lo stesso numero di partite. Certo che se qualcosa è cambiato, nel frattempo, è la qualità delle squadre in generale.

Oggi la Division II è senza dubbio più competitiva di allora e, qualità e spettacolo a parte, è senza dubbio il più entusiasmante dei campionati italiani. Quest’affermazione la si fa al netto della buona organizzazione del campionato di Div I che quest’anno, anche grazie ad un più ragionato calendario, sta regalando emozioni che forse in passato erano mancate.

Detto ciò, pur sapendo che sono molti i dati che andrebbero presi in considerazione per una più profonda valutazione di una difesa, con in testa l’idea di scrivere un articolo per divertirci un po’, e nulla più, abbiamo voluto interrogarci sul peso specifico che una difesa può avere nella corsa al titolo.

Prendendo come riferimento i soli punti concessi da una difesa nei vari campionati di seconda divisione, abbiamo cercato di capire se la migliore difesa (in quel senso) è stata anche quella della squadra che si è portata a casa il titolo. Proponiamo questo rapido studio nella seguente tabella, che riporta l’anno, la migliore D per punti concessi e il nome della squadra vincitrice seguita dai suoi punti concessi. Vediamola insieme:

MIGLIORI DIFESE PER PUNTI CONCESSI DIV II 2012-2108

ANNOMIGLIORE DIFESAPUNTI CONCESSIVINCITRICEPUNTI CONCESSI
2012TITANS80BARBARI125
2013MASTINI41GRIZZLIES72
2014GRIZZLIES62GRIZZLIES62
2015HOGS54HOGS54
2016UTA26UTA26
2017WARRIORS36BLACK BILLS107
2018WARRIORS25
La tabella riporta i le squadre che hanno concesso meno punti nei campionati di seconda divisione a partire dal 2012 e il nome della squadra vincitrice dei campionati con i punti concessi dalla rispettiva difesa.

Mentre nel 2012 e nel 2013 i Titans e i Mastini che avevano concesso meno punti in RS non sono riusciti ad arrivare al titolo, dal 2014 al 2017 Grizzlies, Hogs ed UTA hanno fatto della loro difesa (certamente accompagnate da un attacco altrettanto performante) le fondamenta su cui costruire un campionato vincente.

Proprio nel 2017, quando i Warriors sono emersi come la difesa più forte del campionato, è terminato questo trend. Il titolo, come noto, andò ai Black Bills, poi discioltisi come neve al sole o, volendo essere meno romantici, semplicemente discioltisi per essere assorbiti dai Giaguari.

Nel 2018 i Warriors hanno iniziato il loro percorso come la squadra da battere. Attualmente sono la testa di serie n.2, dietro quei Saints che nessuno si aspettava e che, in un modo o nell’altro, hanno fatto da padrona in un girone dal peso maggiore rispetto a quella dei Warriors.

I 25 punti subiti sono arrivati tutti dai neo-promossi Sharks Palermo, capaci di sorprendere i Warriors soprattutto nel finale di gara. Sorprendente, se si pensa che i Braves si presentavano agli occhi degli appassionati un po’ come gli anti-Warriors di questa stagione.

Più volte, parlando di seconda divisione nelle nostre puntate di Over Time, ci siamo chiesti: “ma si può ritenere che i Warriors, fin qui, si siano trovati davanti una squadra davvero competitiva?”. Per capirci, i Saints hanno dovuto battere a Roma i Pretoriani e in girone se la sono dovuta vedere due volte contro i Mastini e i mai piacevoli Cavaliers.

Il massimo impegno dei Warriors, invece, sono stati i neo-promossi Sharks Palermo, più che capaci di stupire, ma con tutto da dimostrare, ed i Braves, che sono risultati molto meno performanti del previsto. Per non parlare delle due inter-divisionali contro i Mastiffs (che pure hanno ben figurato) e Frogs, partite disarmanti per semplicità.

Facendo questi ragionamenti, però, non si può non tenere d’occhio quella tabella di memoria storica che racconta con chiarezza quello che il football d’oltreoceano dimostra da anni: spesso sono le squadre con le migliori difese a farcela. Quanto meno ad arrivare fino in fondo.

I Warriors, per quanto ancora in attesa di una vera prova, restano la squadra da battere in questo 2018. Non fosse altro per l’alone di potenza che hanno creato attorno a sé, per la difesa di cui parliamo o per il nome stesso. Si, perché solo chi non conosce lo sport può sostenere che questa squadra non possieda un nome dal peso rilevante, che anticipa certe sensazioni nella mente di un atleta che scende in campo per giocarci contro.

E forse, per chi vuole farsi sotto, sarà bene sfruttare l’occasione. Nel 2019, i bolognesi potrebbero tornare in massima divisione.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top