IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
IFL Magazine

FREE SAFETY, un anno fa la presentazione al CONI

IFL Mag e ASSOFOOTBALL al CONI per FREE SAFETY

Esattamente un anno fa, nella sala d’onore del CONI e alla presenza dei Presidenti di tutte le federazioni sportive d’Italia, presentavamo il nostro docu-film dal titolo Free Safety, La rotta del Coraggio”. Da quel giorno, neppure troppo lontano, di acqua sotto i ponti ne è passata più di quella che ci saremmo potuti aspettare.

Free Safety, da quel momento in poi, ha infatti avuto un ruolo importante nella diffusione del football americano; e non solo in Italia, ma nel mondo. Prima di farlo vedere al mondo, abbiamo pensato di mostrarlo alla “famiglia”.

Siamo quindi partiti portando il lavoro di Tony Federico alle ultime elezioni FIDAF. Alla presenza del nuovo direttivo federale e del suo Presidente, Leoluca Orlando, i Presidenti di tutte le squadre presenti sono stati spettatori di qualcosa di nuovo e diverso, che provava a raccontare il football come un’occasione di riscatto dalla vita. Una rinascita.

Da lì bisogna saltare all’oggi di un anno fa, quando Simone Mingoli, Direttore di IFL Mag, a rappresentanza di #ASSOFOOTBALL di cui è stato uno dei fondatori, si è potuto sedere nella Sala d’Onore del CONI per presentare il cortometraggio. Assieme ad una rappresentante delle Nazioni Unite e alla splendida Josefa Idem, voce guida del nostro corto, grazie al patrocinio della Presidenza della Camera dei Deputati ci siamo potuti sedere al tavolo e spiegare quale fosse l’ispirazione e il significato umano del nostro lavoro.

La vera fortuna è arrivata di lì poco, più precisamente quando Coach Jim Harbaugh ha voluto portare a Roma i suoi Wolverines di Michigan. La presenza di una delle squadre NCAA più celebri d’America, ci ha regalato l’occasione di mostrare il lavoro a chi di football vive. La presenza di Amazon, che seguiva la squadra per produrre una serie televisiva che la vedeva protagonista, è stata l’occasione per riprendere ogni singolo attimo di quell’occasione.

Le riprese dei giocatori dei Wolverines che emozionati guardavano il video, le loro reazioni in presa diretta, la loro successiva apertura ad ospitare a bordo campo Seikou e Kana, durante tutto il training camp sui campi del CONI, sono stati inseriti in una serie documentaristica poi comprata da Amazon ed ancora in produzione.

Poco tempo dopo, su segnalazione dell’UNHCR e del CONI ci è giunto l’importante invito allo SPORT MOVIES & TV – 35° MILANO INTERNATIONAL FICTS FEST 2017. La fase finale di 16 festival tenutisi in 5 diversi continenti. Un’occasione importante che ha permesso al football italiano di sdoganarsi a livello televisivo davanti ad un pubblico ricettivo e voglioso di conoscere le storie che vengono proiettate su uno schermo.

Mentre in Italia raccoglievamo i frutti di un lavoro duro e che a dire la verità non è ancora concluso, negli States qualcuno preparava una mail inaspettata. Una mail per riportare quei due ragazzi scappati da Ghana sulla side line dei Wolverines, per fare una ripresa ancora; il tutto in occasione dell’ultima partita dell’anno dei gialloblu.

Un sogno ad occhi aperti che fino a questo momento non avevamo ancora raccontato a nessuno. Un sogno, purtroppo, mai realizzato. A vincerci è stata la burocrazia, quella che non si può aggirare, che ha avuto la meglio sulla voglia di andare avanti e avanti ancora.

La politica di Trump, molto rigida in materia di immigrazione, ha portato alla negazione del visto da parte dell’Ambasciata Americana. Questo, nonostante dalla nostra nazione si sia fatto tutto il possibile, sia a livello di Questura che di CONI. Nonostante i documenti perfettamente in regola, l’impegno del Comitato Olimpico, le lettere di raccomandazione di questa istituzione e della stessa FIDAF, la situazione non si è potuta sbloccare. Un dispiacere profondo, che ancora non ci abbandona e che percepiamo come una delle più grandi occasioni mancate di questi ultimi anni di fitto lavoro nella comunicazione e il racconto del football.

Ma questo non ci ha sfiduciati. Grazie ai molti riconoscimenti ricevuti, tra cui il patrocinio della Guardia Costiera e dell’UNAR che da subito hanno sostenuto il nostro progetto e alla passione di chi, come Barbara Allaria, la Legio XIII del Pres. Giacomo Tancioni e il blocco di professionisti che hanno preso parte al progetto, è sempre in prima linea con il suo impagabile impegno, siamo certi che tanto altro si possa fare.

Per questo stiamo già lavorando ad un plan per il 2018, a nuove occasioni per presentare il film a tutti i festival possibili. Insieme a questo, siamo già all’opera per realizzare un doppiaggio in lingua inglese che possa aiutare il corto a superare i confini dello stivale.

In un momento storico nel quale i problemi legati all’immigrazione sono all’ordine del giorno, vogliamo continuare a mostrare un differente volto delle cose, continuare a far vedere quanto lo sport possa abbattere le barriere e cambiare la vita delle persone.

Perché in fondo, come abbiamo chiesto a Josefa di dire per noi, è nello sport che il cuore di tutte le persone batte all’unisono.

FREE SAFETY

 









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top