IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
[email protected]

Intervista esclusiva a Sua Eminenza il Presidente di Asylum!

Intervista esclusiva a Sua Eminenza il Presidente di Asylum!

In questi giorni corre voce sui soccial netuorch dell’esistenza di strani gruppi nati al solo scopo (io si, voi no :P) di attaccare qualcuno. American Football Asylum è stato da più parti tirato in ballo e poi (purtroppo) scagionato da ogni accusa.
Abbiamo però deciso di andare a fondo, manco fossimo il Titanic, rivolgendoci così in alto che neanche Reinhold Messner avrebbe osato… Potevamo intervistare il Vice Presidente della FIDAF che se no dice che non lo interpelliamo? Il Presidente stesso? Il Presidente della Repubblica Italiana? Il Presidente degli Stati Uniti d’America? No. Più in alto ancora!
Abbiamo ottenuto un’intervista in esclusiva per voi lettori di IFL Magazine con l’esimio, illustrissimo, Dott. Gran. Cav. Lup. Mannar. Presidente di Asylum, Lollo Branchi!


 

Sig. Presidente di Asylum, buongiorno e grazie di aver dedicato un po’ del suo prezioso tempo ai lettori di Funble
Grazie a Lei signor Caramascoli per avermi detto buongiorno e complimenti per la trassmissione.

Ci spiega esattamente per cosa è nato Asylum?
Allora signor Carabattoli il problema nasce da un vizio di forma. Diciamo che Asylum è nato per uno scherzo del cazzo.

È vero che il gruppo è nato per prendere per il culo i giocatori degli anni ’80?
Vede caro Carafrattoli, io fino ad oggi neanche sapevo dell’esistenza degli anni ’80, non iniziamo ad illazionare che che poi sono costretto a mettermi sulla difensiva.

È vero che il gruppo è nato per prendere per il culo i giocatori degli anni ’90?
Lei perpetra nei miei confronti un totalitarissimo attacco personale. Come si permette caro Carapuppoli di dirmi “è nato”?

È vero che il gruppo è nato per prendere per il culo i giocatori degli anni 2000?
Signor Caratrattoli, ma lei dice numeri ad Minchiam? Lei si rende conto che il sistema sinottico della “perpetrazio ad honorem” non è urbanamente possibile, si ricordi “sed lex, sed lex”.

Perché non prendete mai per il culo i giocatori degli anni ’70?
Questa caro il mio Caraprottoli è una domanda interessante finalmente. Ma non so la risposta.

È vero che sommando tutti i membri del gruppo non si riesce a mettere assieme neppure una vittoria a rubamazzo ottenuta truccando le carte?
Ho scoperto a mio malincuore (ne avessi uno) che quello che si pensava fino a ieri oggi non è più così. Per esempio, ho scoperto che Marotta Pietro, una volta non so quando, ha vinto un campionato di infima lega in quello sport dove usano il casco e la spalliera come si chiama, Baseball?

Il gruppo conta a stamattina 703 iscritti. Alcuni di questi non sono fake?
Se un giorno scoprirebbi che vi è un profilo non fake, credo che sia la fine di tutti quei sogni che avevo da ragazzo, e non parlo di quelli del postalmarket, ma di quelli di una società civile e legale.

Il gruppo è notoriamente composto da haters. Lei sa cosa vuol dire questa strana parola?
Ma lei mi crede igniorante? Io parlo perfettamente la lingua di Dante.

La sa almeno pronunciare correttamente?
Guardi non lo dico perchè lei sta tentando, caro il mio Carafuffoli, di screditarmi di fronte ai millemiglia lettori.

Asylum è un gruppo pro FIDAF, contro FIDAF o contro mano?
A questa so rispondere, siamo assolutamente pro FIDAF, finché ci scuciono la grana, siamo un gruppo prezzemolato.

Non si vergogna di sé stesso e delle persone con cui si fa vedere in giro?
Si riferisce alle m-ignote, o a qualcuno in particolare?

Si parla molto di “sarcasmo” in questi giorni. Secondo lei, col sarcasmo ci vuole il vino rosso o quello bianco?
A parte il fatto che Sarcasmo non me lo dice neanche mia madre, detto questo, ragioni un attimo, il sarcasmo è la parte bassa della pancia della vacca gravida quindi si parla di carne, e con la carnazza ci va la birretta, lei non ci e ne azzecca una.

Quanto vi pagano “I Federali” per il vostro lavoro di disinformazione?
Le tariffe sono esposte al pubblico nel tariffario all’ingresso, comunque per girarci intorno un post del tipo “federali VERGOGNA” ci frutta 30,00 eurini, se invece parliamo di multe a cazzo, lì si che l’affare s’in grossa (golosoni). Le multe a cazzo ci portano dai 75 ai 135 euri a post, dipende da quanto è grossa la cazzata sparata.

Le domande che tutti si pongono: Fabulous eighties o gheissemi diecis?
A parte il fatto che non capisco quello che dice, mi scusi ma non mastico il francese, comunque così a palle scelgo i gheissimi, non so perchè.

Cover ciu o cover tri?
Conoscete la canzone di “gigetto il trenino”?

Chi è la rovina del football?
Assolutamente tutte quelle persone che lavorano in quell’ambiente e fanno le cose per bene come Carapelli. Ma ho sentito che questo football ha problemi per una concessione di terreni in Sud America. Speriamo ne esca bene, mi piacciono i giovani imprenditori come il signor American Football.

Sa cosa vuol dire ricoprire un fumble?
Sono sicuro che qualcuno che ha giocato qualche anno negli anni ’80 lo sa meglio di me, non ho la prestazione di sapere tutto, sono un Presidente umido.

Panettone o pandoro?
Dipende, da che punto guardi il mare tutto ti pende.

Quando Einstein affermava che tutto è relativo, si riferiva allo spazio tempo o alla grammatica italiana?
No, mi permetta. No, io; eh scusi noi siamo in quattro. Come se fosse antani anche per lei soltanto in due, oppure in quattro anche scribai con cofandina; come antifurto, per esempio.

Vuole dire qualcosa ai lettori di IFL Magazine?
State attenti lettori e lettore di IFL magazine, finché la vacca è grassa bisogna mungerla, non dire gatto se non lo vuoi dire, ma soprattutto speriamo che Rendall cacci sempre il grano.

Grazie di averci onorati con le sue cortesi risposte.
Grazie a lei signor Carafrascali vorrei lasciarvi con una frase che mi diceva sempre mio nonno, questa frase la utilizzava nei momenti di difficoltà per rendersi conto della fortuna che aveva nonostante gli stenti e la povertà bussassero sempre alla porta. La prima volta che sentii la frase che tra poco vi dirò, restai di silicone, capii in quelle poche parole l’essenza della vita, ciò che manda avanti il mondo è racchiuso in poche parole, ecco mio nonno mi diceva : ………continua a leggere.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top