IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Flag

Leoni, UTA e Pink Elephants si aggiudicano i campionati di Flag 2018

Leoni Poggiofiorito Flag Football Finali 2018

Un’altra stagione di Flag Football si è conclusa. Una delle più rivoluzionarie da che il Flag Football si gioca in Italia, a dire la verità. Nel 2018, per il Flag Football Senior Maschile, si è infatti optato per una divisione del movimento in due campionati: una Serie B, che ha ricalcato il modello di campionato degli anni precedenti utilizzando come parametro di classifica quello del power ranking NCAA, e una Serie A, in un tutti contro tutti A/R a 12 squadre e classifica all’Italiana.

La scorsa domenica in quel di Udine, precisamente a Basiliano dove sono di casa i Leoni, si sono tenute le finali di Serie A, Serie B e di F3 (Flag Football Femminile). Una tre giorni intensa e decisamente bagnata dalla pioggia che, Flag Football parlando, non è mai una grande gioia. Non di meno, le squadre sono scese in campo regalando spettacolo e sorprese.

La tre giorni, inusualmente e non senza creare un po’ di malcontento, è iniziata a metà giornata di venerdì. Dal momento che sono state giocate molti incontri, sarebbe decisamente impossibile pensare di rendere la cronaca delle partite. Senza sbagliare, però, si può parlare di un livello davvero competitivo per tutte le realtà nelle rispettive categorie. È stato difficile se non impossibile assistere ad “imbarcate” ed anzi, ad andare in scena sono state sempre partite combattute fino all’ultimo drive e dallo scarto ridottissimo.

Per la prima divisione maschile sono stati i Leoni (foto di copertina) ad aggiudicarsi il titolo. Una vittoria preziosa (26-13) non solo perché ricercata e sfiorata per molti anni, ma perché ottenuta sul proprio campo di gioco. Nonostante la presenza di tre romane, la finale è stata tutta del nord dal momento che i loro avversari, i Refoli, sono scesi da Trieste per dare vita ad una bella partita, mai scontata e divertente. Ad occupare le altre posizioni sono stati i Marines Lazio, campioni nel 2017 e terzi in questa edizione, seguiti dai 65ers Arona, dai Raiders Roma e dai Black Sharks anch’essi di Roma. Nel girone di play-out, composto da X-Men, Tigers, Taz30 e Paccasassi, a retrocedere sono state le ultimi due compagini.

Nella finale maschile di seconda divisione, invece, sono stati gli UTA e gli Hedgehogs a contendersi il titolo. Le squadre sono arrivate all’ultima partita dell’anno dopo essere state protagoniste di un percorso interessante. A fare proprio il trofeo, infine, sono stati i pesaresi, capaci di gestire l’incontro nel migliore dei modi. Un match anch’esso bagnato dalla pioggia, ma bello da guardare (28-19 il risultato finale) e che ha comunicato con chiarezza che entrambe le formazioni possono competere nella Serie A; sempre se le formule di questi campionati, sul banco di prova in questo 2018, saranno riconfermate la prossima stagione.

Notizie accattivanti anche nel Flag Football Femminile, dove le Pink Elephants sono riuscite nell’impresa di centrare il così detto “back-to-back”. Già campionesse nel 2017, le catanesi sono state capaci di far propria una partita tutt’altro che semplice contro le avversarie Ranzide. Le triestine, brave ad eliminare in semi-finale le Cudere, avrebbero potuto fare proprio il risultato mantenendo il controllo di un match che gli è decisamente scivolato tra le dita. In vantaggio per 19-6 all’half time, le violaverdi si sono fatte rimontare nel secondo tempo, perdendo per un TD. Doppio argento per Trieste, che nell’F3 viene seguita a ruota dalle Panthers, terze, e dalle Cudere Grosseto, quarte.

Finale F3 Udine 2018 Pink Elephants Catania

Il Flag Football è un movimento che di anno in anno si evolve in maniera profonda. Per questo motivo non si può fare altro che restare alla finestra per capire se e cosa cambierà nel 2019. Intanto, come recitato anche dal comunicato stampa della federazione, basterà sapere che la stagione del FF non è ancora finita. 65ers (senior maschile), Pink Elephants, Ranzide e Panthers (F3), saranno ancora in campo il prossimo week-end, per concorrere al titolo di campioni europei di club. La Champions League, che si terrà a Salou, in Spagna, i prossimi 12-14 ottobre, è un sogno realizzabile.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top