IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Rubriche

Ten Points Lead #15, il bello di essere sportivi

Ten Points Lead

Benvenuti a Ten Points Lead. Questa settimana la rubrica sarà forse meno ironica, causa forza maggiore. Ma, per una volta, vorrei rubare un po’ di questo spazio per chiarire quanto siamo fortunati ad avere tanti compagni di squadra.

1)Sabato scorso, mentre tutta l’Italia del Football (tranne quella pronta a scendere in campo per i propri playoff) si preparava ad assistere allo show della finale EFL, tra i giocatori Warriors vecchi e nuovi è cominciata a trapelare una notizia. Terribile, devastante. Non tutti voi avrete avuto modo di conoscere Jordan e so molto bene che quello che scriverò potrà essere visto come un incenso ad una persona che non c’è più. Ma Mr. Scott è stato una delle persone migliori che abbia conosciuto nella mia vita. Non perché fossimo amici stretti (lo sentivo forse una volta all’anno), ma per quello che ha fatto vedere nei suoi tre anni in Italia. Un leader silenzioso ma chiaro, l’ultimo a mollare e l’uomo che, dopo una sconfitta (la seconda in due anni) in semifinale contro i Panthers, scrisse su Facebook: “Love to my teammates, Grazie Warriors. Love to Parma, stay classy reggazzi, win it again”. Per questo, in questi giorni, sono felice di non avere solo amici e conoscenti, ma anche compagni di squadra. Con cui condividere valori fondamentali per la propria vita, difficilmente riscontrabili in altri contesti.

2)Un compagno di squadra, se è veramente parte del gruppo, dimentica immediatamente i tuoi errori sul campo. Come quelli che sono costati ai Seamen una finale di Coppa alla loro portata. Al termine di una partita pazzesca, in uno stadio splendido, con un’organizzazione perfetta e i marinai nella loro migliore versione offensiva. E’ andata come è andata, ma sono certo che i giocatori in blue navy ne usciranno ancora più convinti dei loro mezzi.

3)Avere un compagno di squadra come Xavier Mitchell, che nell’ultima apparizione ha unilateralmente deciso di separarsi dall’umanità ed entrare in una nuova forma dell’essere, ti spinge a crescere personalmente. Un giocatore del genere è in grado di migliorare anche solo con la sua presenza il proprio roster. E, spero, anche gli avversari che deve incontrare. Ne gioverebbe tutto il nostro Football.

4)Avere compagni di squadra non assunti per lavorare, ma che condividono un sogno con te, è nettamente meglio di coprirsi di atleti comunitari per vincere una coppa. La soddisfazione che i Seamen avranno quando riusciranno a vincere una coppa (non credo manchi molto) sarà tripla se fatta solo con le proprie forze e con una linea chiara. Quindi, ora lamentarsi delle regole delle altre nazioni è inutile, rischia solo di far passare per perdenti nell’animo.

5)Romani, catanesi, bolognesi, milanesi, bolzanini, i tifosi blue navy all’ultima partita erano ovunque in Italia. Certo, qualcuno ha gioito al calcio bloccato. Ma secondo me è giusto così. E’ il bello dello sport, soprattutto se fatto con l’obiettivo di dire: “Ah, hai perso la tua occasione. Farò in modo che tu non ne abbia altre”. Deve essere l’ambizione che spinge chi ha sempre perso a cambiare il suo futuro sportivo.

6)Fortunatamente, pochi hanno dato peso alla boccia pelata del Mr.X davanti alla telecamera. L’ansia era tanta e la partita meravigliosa. Fortunatamente non ha dato della merda a nessuno.

7)Non lontano da Sesto, a Bergamo, finiva il sogno degli Sharks Palermo. Probabilmente il “personaggio” mediatico del 2018, hanno dimostrato che salire dalla terza divisione e fare bene si può. Fermatevi ora, niente più traghetti e aerei per un po’.

8)A partire da questo weekend, tutti i campionati all’opera per i playoff. Ci siamo, per Seamen, Pretoriani e Minatori inizia il countdown per il tavolino da Sali & Tabacchi a Reggio Emilia. Per alcuni sarà come andare al Vibe Room, caldo a parte.

9)Ringraziamo comunque la federazione internazionale che ha organizzato tutte le finali lo stesso giorno alla stessa ora. Segno evidente che non solo il mondo politico italiano ha perso un attimino il lume della ragione.

10)La madre di Jordan Scott ha aperto una raccolta fondi per riavere suo figlio. In 24 ore, la cifra obiettivo è stata raggiunta e raddoppiata. Tra i donatori c’erano tantissimi italiani. Non per forza del mondo Warriors. Tantissimi di noi, che formiamo la squadra del Football in Italia. Ve lo dico con il cuore, siete dei fighi pazzeschi.

Alla prossima settimana.









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top