IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
News

Ten Points Lead #14, tortellini al ragù validi per l’inferno.

Ten Points Lead

Benvenuti a Ten Points Lead, l’unica rubrica che piuttosto di un piatto di tortellini al ragù preferirebbe mesi di digiuno forzato. Altre considerazioni:

1) I Guelfi ai playoff ci stanno come il ragù sui tortellini della nonna. Sono stati grandi a sfruttare ogni minima occasione nella fase iniziale del campionato, ma da lì in poi buio pesto.

2) Panthers rivedibili anche contro i Rhinos. Aiutati da un pessimo Ellison e da una gestione tattica difensiva dei Rhinos che segue quella delle ultime giornate, le pantere hanno bisogno di altro per costruirsi una possibilità vera. E danno l’impressione di non crederci neanche loro

3) L’avrò già scritto 3 miliardi di volte. Mitchell non ha nulla a che fare con questo campionato. La dirigenza Seamen è nota per sbagliare quasi mai (2016 a parte) gli import, quest’anno ha esagerato. E non solo lui, la vera mente è Marcus Herford, che ha preso un attacco già ottimo e l’ha reso devastante. Zaradka lancia con il 65% (sessantacinque, sei-cinque, sixtyfive), il miglior risultato da quando è in Italia, hanno talmente tanti ricevitori di livello che non sanno dove metterseli. Tutto apparecchiato per distruggere gli avversari, in Italia e in Europa.

4) I Royals di Potsdam sono le prossime vittime sacrificali. Alcuni parlano di incontro tirato, io dico Mercy Rule a metà terzo quarto. Ed ecco che dopo la vittoria marinai tutti salteranno sul carro per parlare di vittoria importante per l’Italia. Smettete di sognare. Se vincessero, sarebbe una vittoria per i Seamen. Punto. Fino a quando le altre società non cominceranno a muoversi nella stessa direzione e, perché no, copiare ciò che funziona della strategia blue-navy, vedremo ben poche altre formazioni lottare in Europa. Sia in Italia, sia a livello internazionale.

5) Vi invito tutti ad andare a Sesto sabato sera. Io non ci sarò, non potrei sopportare il magone che ho dentro. Fatemi sapere com’era. Io andrò a vedere Vipers-Skorpions.

6) Tornando al Football nostrano, Bart Iaccarino sta facendo un grande lavoro. Ha preso una squadra mummificata e l’ha portata ai playoff come quarti classificati.  E, nonostante tutto, non vedo così mirabolante una buona prestazione in semifinale. Certo, partono ultra sfavoriti, ma l’attacco è ottimo, gli import niente male e sono gasatissimi per i risultati ottenuti. Sia dunque lode.

7) Nonostante tutto, è stata una grande stagione. Di solito si tende a guardare solo il risultato finale, che vedrà i Seamen vincere nettamente. Ma la realtà è che, per ora, ci sono tante squadre con buoni progetti. L’obiettivo però deve essere la crescita e, soprattutto, avere sempre più squadre competitive.

8) Tre squadre italiane nella top 25 di The Podyum. Sappiamo tutti che la classifica è piuttosto pilotata dagli score, ma forse stiamo arrivando ad una maggiore competitività a livello internazionale.

9) Che forse vedremo all’opera tra 3-4 anni. Alla prossima competizione europea, quando buona parte della Nazionale sarà ritirata oppure over 35. E’ una cosa che mi crea del vero fastidio.

10) Non so se avete notato la quantità di articoli che la redazione di IFL Mag è riuscita a produrre in questi ultimi giorni. Un lavoro trasversale su tutte le Division, copertura totale di news e partite, grafiche delle squadre di Prima Divisione fighissime a cura del nostro Paolo Re. Non sono solito autoincensarmi, ma pensate cosa potremmo fare se potessimo pagarci il caffè.

Alla prossima settimana!









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Grafica: Battista Battino, Paolo Re Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Fotografi del football italiano Coordinatore IFL Mag Radio: Simone Mingoli Contenuti Radio: Simone Mingoli, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Marc Taccone, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top