IL PRIMO MAGAZINE DEL FOOTBALL ITALIANO DALLA A ALL'END ZONE
Junior

U16, week 1 come da pronostici

Rhinos vs Seamen Milano U16 2016 Week 1

Il campionato U16 del 2016/2017 ha avuto inizio. Dopo aver apprezzato nella passata stagione un ventaglio di atleti più che degni di nota, anche quest’anno guardiamo con curiosità ad un campionato ricco di potenzialità e che sa regalare interessanti prospettive sul futuro. A scendere in campo per la prima week sono state sei squadre. La Legio XIII ha atteso in casa l’arrivo degli avversari Warriors. I Lions, alla loro prima uscita di categoria, hanno ospitato i temibili Giaguari Torino, mentre i Seamen Milano e i rivalissimi Rhinos sono stati impegnati nel primo derby dell’anno.

Legio XIII Roma 0 – 24 Warriors Bologna

Due squadre alla loro primissima esperienza in U16. Due nomi che evocano battaglie. E battaglia, con tutte le emozioni del caso, è stata. La Legio XIII ha atteso l’arrivo del proprio avversario per difendere il terreno di casa. i Warriors, vogliosi di imporsi da subito nel proprio girone, hanno viaggiato verso la capitale tenendo bene a mente l’obiettivo della propria trasferta: vincere.

Come detto, la partita è iniziata all’insegna delle emozioni. Non ci riferiamo a quelle raccontate dalle giocate in campo, ma di quelle che dentro sé stessi tutti questi giovani giocatori avranno certamente provato. Se inizialmente la lucidità e il cinismo sportivo sono mancati, la partita ha poi piegato in favore di chi ha meglio saputo gestire la mente per far fruttare il proprio gioco.

La Legio XIII si è fatta più volte sotto impensierendo l’avversario. Nonostante i presupposti di merito per aggiudicarsi la prima meta di giornata, però, il tabellone ha cambiato il proprio volto solo per le mete dei Warriors. Quando la calma è arrivata, i guerriri biancoblu sono riusciti a costruire un gioco capace di mandare in end zone Matteo Ballarin (per lui due marcature) e Ariel Dotti.

Molte le cose interessanti viste in campo, specie via terra dove sono stati molti gli spunti da entrambe le parti. La Legio XIII è andata a sprazzi. Il positivo mostrato dalla squadra non è però mai stato convertito in punti. I Warriors Bologna, dal canto loro, intrigano e danno la sensazione di potersi inerpicare su una parabola ascendente che monitoreremo con interesse.

Lions Bergamo 0 – 38 Giaguari Torino

Se prima vi abbiamo raccontato di una battaglia tra guerrireri, ora vi racconteremo di una lotta tra felini. In quel di Bergamo i Lions – alla loro prima esperienza in U16 – hanno ospitato i forti Giaguari. I torinesi sono arrivati sul campo dei caschi dorati consapevoli delle qualità che lo scorso anno li avevano portati in semifinale e del fatto di trovarsi davanti una formazione ancora inesperta.

Per queste due ragioni, in realtà, la lotta di cui parliamo non è mai stata in discussione. Con Serra in cabina di regia (Dalmasso, QB titolare è stato out per infortunio), i Giaguari non hanno disatteso le aspettative. I gialloneri hanno mosso con ordine i fili di un match mai in discussione. Ad andare a segno per i gialloneri sono stati in sequenza: Di Bari, Salsa, Licari e Peiroleri. Costretti a rimanere a zero punti fatti quei Lions, che, com’è normale che sia, hanno ancora bisogno di tempo per trovare i propri equilibri.

Rispetto alla media di 60 punti a partita registrata la passata stagione, i Giaguari segnano 22 punti in meno. La sensazione, tuttavia, è che tale media sarà recuperata e pareggiata in un futuro già prossimo. I Lions si sono trovati a dover fronteggiare un esordio stagionale tra i più complessi. Ora sarà fondamentale riprendersi dallo stordimento, riordinare le idee e mettersi nuovamente alla prova per tastare e testare i propri limiti.

Seamen Milano 12 – 28 Rhinos Milano

Nel passato 2015, Seamen e Rhinos non si erano mai incontrati prima della quarta week di campionato. In quel primo incontro i Rhinos si imposero per 24 a 0. Al ritorno, lo scarto fu molto ridotto e le squadre terminarono la partita con una differenza di soli 8 punti (8 – 16 per i Rhinos). Il 2016, invece, a Milano è iniziato con il botto. Prima giornata e primo derby per una realtà tra le più accese del football degli ultimi anni.

Ad andare a segno per primi sono stati i neroarancio, arrivati in endzone grazie a Stefano Bianchi. Il raddoppio dei rinoceronti passa ancora una volta via terra, quando a varcare l’endzone marinaia è Alessandro Menghini. La prima reazione dei Seeamen arriva nel secondo quarto e porta il nome di Paolo Merighi, capace di intercettare e ritornare fino in fondo. L’entusiasmo dura poco, perché una nuova meta di Bianchi, poi trasformata da 2 punti per il 20 a 6, riafferma il controllo dei Rhinos sull’incontro.

Al rientro in campo i Rhinos sembrano leggermente deconcentrati e dopo un intercetto subito in attacco, anche la difesa appare disorientata. Ad approfittare del momento è Mirko Nicola, che si rende protagonista di una cavalcata personale da 60 yard da applausi che culmina direttamente in end zone. Lo stallo creato dalle difese delle due squadre dura fino al quarto quarto di gioco, quando dopo un buon drive d’attacco i Rhinos trovano una combinazione aerea prima e un TD di Ines Raven in QB sneak, poi. La try da due porta sul definitivo 12 – 28.

Con gli occhi rivolti al campo, il racconto del gridiron non sembra essere poi così cambiato. Le differenze apprezzate in campo lo scorso anno sono ancora visibili e, alla fine dei giochi, sono state ciò che ha determinato la differenza di punteggio tra le due. Da una formazione levigata come quella dei Rhinos, che conosce bene questo campionato, forse ci si sarebbe aspettati qualcosa di più contro dei Seamen vittime del riciclo generazionale e per questo pieni di ragazzi alla prima esperienza. Ma in fondo è la prima di campionato per tutti.

Foto: Anna Scolaro

u16_w1_score

Classifica U16 2016 week 1

Classifica U16 2016 week 1









Ultime News

Il primo magazine del Football Italiano dalla A all'End Zone.

Disclaimer

IFL Magazine (da qui in avanti chiamato “sito”) non è una testata giornalistica ed ai sensi della Legge n. 62 del 7.03.2001, non può considerarsi un prodotto editoriale. Qualsiasi logo, marchio, brand, sigla, trade mark o immagine riportata sul sito e non appartenente in maniera esplicita a quest’ultimo, sono protetti dalla normativa vigente relativa ai marchi, la proprietà intellettuale e/o il copyright (Direttiva 2004/48/CE, Legge 633/22-04-1941, Dlgs 30/2005) e appartengono pertanto ai rispettivi proprietari. L’utilizzo delle immagini sul sito segue le norme del fair use. Per ogni immagine utilizzata sarà citata la fonte. Se i proprietari di tali immagini ne desiderassero la rimozione, li invitiamo a contattarci all’indirizzo [email protected], al fine di poterle rimuovere nei più brevi tempi possibili. Tutti i contenuti di questo sito sono di proprietà intellettuale dei rispettivi autori, e sono soggetti a ‘Riproduzione Riservata’. Ai sensi della Legge 633/41, se ne vieta la riproduzione, anche parziale, senza l’esplicita autorizzazione scritta dell’autore.

Team

Coordinatore: Simone Mingoli Vice Coordinatore: Giovanni Ganci Contributori: Luca Correnti, Tony Federico, Ganci, Andrea Ghezzi, Simone Mingoli, Andrea Mirenda, Rendall Narciso Grafica: Paolo Re, Battista Battino Infografiche: Battista Battino Contenuti Fotografici: Coordinatore IFL Mag TV: Andrea Ghezzi Contenuti Video: Andrea Ghezzi, Andrea Gaia Re Coordinatore IFL Mag Radio: Andrea Ghezzi Contenuti Radio: Andrea Ghezzi, Giovanni Ganci, Andrea Mirenda, Luca Correnti, Simone Paschetto Webmaster: Rendall Narciso Infrastrutture: CAGE7 Partners: #ASSOFOOTBALL, Dalsport74

Per informazioni e contatti scrivi a: [email protected]

Copyright © 2016 IFL Magazine - #ASSOFOOTBALL

To Top